Morfogenesi urbana

masterplanluogo> Sarzana, Italia
ente banditore> Comitato Sarzana Che Botta
procedura> concorso Internazionale [in collaborazione con Enrico Tognoni ETAD]
risultato> PROGETTO VINCITORE giuria pop

schemi-morfologicitesto> Il progetto nelle sue finalità principali mira a restituire qualità all’area mediante un’accurata opera di ricucitura del tessuto stabilendo continuità anche fisiche tra le differenti parti dell’area. L’integrazione dell’edificato con aree verdi mediante percorsi  alternativi garantirebbe maggiore visitabilità dell’intera area permettendo un’accessibilità maggiore alle aree residenziali e commerciali. Consistenti aree verdi separate dalla viabilità principale consentirebbero inoltre una libera fruizione e lo svolgimento di attività di svago e relax.

modello-3d-intervento-urbanoPartendo da un’attenta analisi del contesto il progetto intende ristabilire un fecondo rapporto di interazione memoriale creativa con il luogo. Il diagramma della pianta antica della città e il disegno delle linee morfogenetiche che costituiscono l’attuale configurazione dell’urbano vengono sovrapposti. Il disegno dello spazio agisce a strati (layering): le 2 immagini vengono sovrapposte inmodo che nessuna prevalga sull’altra. Ognuna di esse rappresenta un sistema autonomo, un testo, la cui sovrapposizione ad un altro sistema conserva le differenze, rifiuta qualsiasi processo di perfetta integrazione ma privilegia piuttosto un processo di reciproca contaminazione.La deformazione del primo strato diagrammatico (il tessuto della città antica) secondo le linee morfogenetiche del luogo crea un nuovo tessuto edilizio. Questa strategia operativa si insinua tra le cose costituendo un tessuto connettivo di sutura capace di rimarginare le ferite della città e rigenerare lo spazio urbano a partire dal suo stesso patrimonio genetico. Le linee di flusso che costituiscono il sistema di relazioni tra i principali poli attrattori dell’area di progetto (nodo di scambio intermodale – piazza Terzi – stazione ferroviaria) definiscono invece il disegno di un elemento connettore unico che si piega su più livelli e si taglia secondo più direzioni per distribuire i flussi di traffico (veicolare, ciclabile e pedonale) verso il centro della città.

modello-3d-area-urbanapubblicazioni> Giornale d’Architettura, dicembre 2010
expo> la calandriana, Sarzana, 2011
render-progetto-passerella-binari -render-area-residenziale -render-sezione-stradale-riqualificazione riqualificazione-urbana-comparto-residenzialetemi> tessuti, scrittura, diagrammi, sovrapposizioni, palinsesto