FLOATING RELATIONS

floating-sectionsClose the gap, East River, Manhattan, NYC
[in collaborazione con Enrico Tognoni ETAD]
MENZIONE D’ONORE

 

sezione-tecnica-galleggianti

 

testo> L’approccio al concorso emerge dalla convinzione che il design dei bordi del fiume di Manhattan potrebbe e dovrebbe emergere da un trasformazione appropriata delle qualità uniche della sua rete urbana. La griglia di Manhattan raramente si estende fino ai bordi dell’isola con la risultante condizione ampiamente riconosciuta dai newyorkesi) che il lungomare sia vissuto come una cesura. L’intenzione del progetto è quindi doppiamente ambizioso: creare un “link waterfront” lungo l’East River e fornire un “link urbano” alla città dell’entroterra. Il concetto tenta così di trasformare le qualità della griglia urbana in un ambiente open space sul lungomare.

 

 

masterplan

 

L’obiettivo è quello di continuare la griglia urbana sul lungomare (E oltre), la creazione di un collegamento est-ovest che corrisponda  alle strade esistenti della rete di collegamento interno. 1. Creare un parco botanico bioacquatico  offshore, ma connesso alla griglia urbana, consentendo un collegamento al lungomare sud e nord. 2. Fornire le strutture di uso pubblico: spazi per il tempo libero, la ricreazione e gli spazi sportivi, agricoltura urbana, ciclismo / percorsi pedonali, centro di riciclaggio e il riutilizzo dell’esistente Padiglione per il fai-da-te/riparazione di biciclette. 3. Stimolare l’espansione di habitat acquatici. 4. Fornire moduli galleggianti su una struttura innovativa collegata ali moli e al letto del fiume. Ogni modulo contiene pompe idrauliche che filtrano l’acqua del fiume per alimentare la flora naturale. Esso può essere facilmente spostato in specifiche aree secondo esigenza.

 

masterplan

 

temi> griglia, parco bioacquatico, galleggiante

expo> close the gap exibition, NY, 2012